Tag Archives: vegano

Pere al vino rosso

Ultimamente, durante uno dei nostri giretti del weekend, siamo stati nelle Marche e, precisamente a Pesaro, abbiamo pranzato in un posticino, la Guercia, dove si mangia una buonissima cucina da osteria. Noi abbiamo mangiato salumi, fagioli con le cotiche, porchetta (una cosa leggerina insomma..) Poi una pera al vino rosso che era davvero deliziosa.

A casa l’ho voluta rifare, è un dolce semplicissimo e di grande effetto, adatto a una cena casalinga. Direi che è quasi una non-ricetta. In questi casi, quando una ricettina è semplice, sono sempre un po’ indecisa se pubblicare o no. Poi finisce che vado molto a gusto personale, pubblico e sto serena  😆

(altro…)


Paté di pomodori secchi

Questa è una ricetta che con l’arrivo della bella stagione per me è indispensabile, da spalmare sul pane o per completare una pasta fredda o sulla pizza.

Tutto è nato dall’assaggio del paté di pomodori secchi confezionato, una letta veloce agli ingredienti e ho subito pensato che si poteva benissimo preparare in casa… Questo è il mio personale paté, fidatevi se vi dico che è una meraviglia! E se quest’estate lo farete coi pomodori essiccati da voi, bè avete vinto!

Paté di pomodori secchi 4

Paté di pomodori secchi
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per una barattolo medio di paté
Author:
Recipe type: antipasto/stuzzichino
Cuisine: italiana
Ingredients
  • 200 g di pomodori secchi
  • Una puntina di uno spicchio d’aglio
  • 100 ml di olio evo
  • Un mazzetto di basilico
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • Un cucchiaio di aceto di vino bianco.
Instructions
  1. Laviamo il basilico e mettiamolo ad asciugare su carta assorbente.
  2. Portiamo a bollore una pentola d’acqua con un pizzico di sale e sbollentiamo i pomodori secchi per circa 5 minuti. Scoliamoli poi dell’acqua e mettiamoli ad asciugare su carta assorbente.
  3. Tritiamo quindi insieme i pomodori, l’aglio il basilico e lo zucchero.
  4. Aggiungiamo poi il cucchiaio di aceto e l’olio.
  5. Questo paté si conserva un paio di mesi, se non viene consumato subito basta avere l’accortezza di ricoprirlo completamente di olio e riporlo in frigorifero.

Paté di pomodori secchi 8

Penso che dopo questa ricetta mi prenderò una pausa. Forse due settimane, forse un mesetto. Forse mi serviranno per aggiornare l’archivio, o forse non fotograferò niente. So per certo che ultimamente sono stanca, anche un po’ stufa di alcune cose che girano attorno al blog. Ho bisogno di prendermi del tempo per ricaricare le pile, e per ritrovare le semplici motivazioni che avevo all’inizio.

Non so dare un tempo preciso perché non mi rendo conto nemmeno io di quanto sia intenso questo bisogno. Mi auguro di ritrovare chi mi segue. Intanto, questo blog è online dal 2011… Di ricette carine per tutte le stagioni ce ne sono una marea! Volendo c’è materiale da spulciare per mesi e mesi… Se vi va  🙂

Quindi vi saluto e vi do appuntamento a presto. Se avete piacere potete sempre seguirmi sulla pagina Facebook, su instagram e su twitter!

Smuack  😀


Conchiglie vegan alle verdure e semini

Proseguo dritta con le mie ricette vegan. Dopo questo primo molto semplice, forse mi prendo una pausa dal tema (o forse no, alla cuisine è un continuo work in progress…) per ora penso siano ancora ben gradite visto che siamo ancora nel periodo del dopo-feste in cui il cibo salutare si mangia volentieri.

Mi piace molto mixare verdure e semi. E “creare” dei piatti dove il croccante dei semini si armonizza con la morbidezza del resto. Vi consiglio di provare i semi di girasole perché sono un seme economico e dalle mille proprietà. Io ricordo che li mangiavo da piccola direttamente dal fiore!

Conchiglie fagiolini carote semi 5

Conchiglie alle verdure e semini
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per due persone
Author:
Recipe type: primo-vegan
Cuisine: italiana
Ingredients
  • • 170 g di conchiglie
  • • 150 grammi di carote (due medie)
  • • 150 g di fagiolini spuntati
  • • Una manciata di semi di girasole
  • • Una manciata di noci sgusciate
  • • Olio e.v.o.
  • • Sale e pepe
  • • timo
Instructions
  1. Tagliamo i fagiolini in 2-3 parti. Affettiamo le carote in fette sottili (julienne) e mettiamo da parte.
  2. Mettiamo a cuocere le conchiglie in abbondante acqua salata con i fagiolini.
  3. Intanto facciamo saltare in padella le carote con poco olio, sale e pepe per qualche minuto in modo che si cuociamo ma rimangano croccanti.
  4. Scoliamo la pasta al dente e terminiamo la cottura saltando pasta e fagiolini nella padella con le carote.
  5. Regoliamo di pepe e aggiungiamo una manciata di foglioline di timo.
  6. Facciamo i piatti mettendo su ognuno una parte di semi di girasole e una parte di noci spezzettate. Terminiamo con qualche fogliolina di timo.

Conchiglie fagiolini carote semi 4

E con questo piatto vi do appuntamento alla prossima settimana!

A presto amici :*


Zuppa di miso alle verdure e germogli

Ho mangiato tante volte la zuppa di miso al ristorante giapponese. Quella che ho sempre preso era una specie di brodino salato caldo che apre lo stomaco e predispone a mangiare tutto quello che arriva poi. Ne ho voluto preparare una versione, sempre vegan e pure light, ma ricca di verdure e di gusto. Il tocco chic è la manciatina di germogli crudi. Io ho voluto usare quelli di fieno (li trovate al negozio bio) ma potete usare quelli che preferite (germogli di soia, di cipolla ecc…)

Il miso (lo trovate venduto in barattoli, sempre presso i negozi bio) non è altro che la soia fermentata, ha una consistenza pastosa ed è un ottimo alimento nella dieta vegan e non.

Zuppa 5

5.0 from 1 reviews
Zuppa di miso alle verdure con germogli
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per ⅔ persone
Author:
Recipe type: primo/zuppa
Cuisine: giapponese
Ingredients
  • 60 g di piselli freschi sgranati (o surgelati)
  • 2 carote medie
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 1 limone bio
  • Due cucchiai di miso
  • Due cucchiai di olio evo
  • 4 manciate di germogli di fieno bio (o altri germogli a vostro gusto)
Instructions
  1. Sbucciate le carote e tagliatele a rondelle. Private il sedano delle foglie e riducetelo a piccoli pezzi.
  2. Tagliate la cipolla a fette sottili.
  3. Fate sobbollire queste verdure in una pentola con abbondante acqua per circa 10 minuti.
  4. A parte cuocete i piselli in una padella con poco olio evo per una decina di minuti.
  5. Togliete le verdure dal brodo tenendolo da conto e tagliatele a pezzettini.
  6. Prelevate 2 dl di brodo caldo e sciogliete, mescolando delicatamente, due cucchiai di miso.
  7. Unite le verdure a pezzi e i piselli.
  8. Affettate il limone sottilmente.
  9. Componete i piatti terminando con una fetta di limone e una manciata di germogli di fieno.

Zuppa 6

Vi auguro una buona settimana e vi do appuntamento a presto 🙂

smauck :*


Muffin vegan alla frutta secca e zenzero

Un paio di settimane fa ho partecipato a una giornata in un ristorante, interamente dedicata alla preparazione di dolci vegani. Devo dire che è stata un’esperienza molto interessante, dove ho imparato diverse cose. Questi muffin, che ho un po’ cambiato secondo i miei gusti sono uno dei dolci che abbiamo preparato (potete giocare col tipo di latte vegetale e con i tipi di frutta secca o al posto dell’amido usare la fecola).

Il profumo dello zenzero e il sapore della frutta secca ci portano alla mente il Natale e a quelle atmosfere magiche che esistono solo in questo periodo dell’anno.

Questi muffin prendono spunto dal gusto dei dolci natalizi più classici, in una versione vegana. Il risultato è una consistenza soffice, un dolce profumato e molto leggero, adatto a una colazione di Natale. Ma anche a un tè con le amiche, magari durante lo scambio dei regali.

La ricetta è molto rapida, potrete farli anche all’ultimo minuto per gustarli ancora tiepidi! (Non sformateli da molto caldi però!)

Muffin vegan frutta secca 1

Muffin vegan alla frutta secca e zenzero
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per sei muffin
Author:
Recipe type: dolce vegan
Ingredients
  • 250 g di farina di grano integrale
  • 50 g di amido di mais
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro e mezzo di bicarbonato di sodio
  • 70 g di zucchero di canna grezzo
  • Una manciatina di semi di lino
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 100 g di olio di semi di girasole più un po’
  • 1 bicchiere scarso di latte di soia (circa 150 ml)
  • Una manciatina di uvette
  • Una manciatina di mirtilli rossi secchi
Instructions
  1. Mescoliamo gli ingredienti “secchi”: la farina integrale, l’amido di mais, il cremor tartaro, il bicarbonato, lo zucchero di canna, lo zenzero.
  2. Facciamo rinvenire il poca acqua le uvette e i mirtilli rossi secchi.
  3. Mescoliamo l’olio di semi di girasole col latte di soia.
  4. Uniamo i due composti e mescoliamo fino a formare una pastella omogenea.
  5. Aggiungiamo le uvette, i mirtilli rossi, i semi di lino e mescoliamo.
  6. Ungiamo con l’olio di semi la teglia per i muffin e mettiamo due cucchiai in ogni stampino.
  7. Inforniamo a 180° per 15 minuti
  8. Lasciamoli raffreddare, li sformiamo e li serviamo.

Muffin vegan frutta secca 3 Muffin vegan frutta secca 4

Vi faccio tanti auguri di buon Natale…

a quelli che mi seguono regolarmente, che mi sostengono, a quelli che sono di passaggio, a quelli che sono passati una volta poi non sono tornati più, a quelli che adorano farsi i fatti miei, a quelli che guardano unicamente le foto, a quelli che criticano aspramente le foto, a quelli che amano la mia cucina, a quelli che semplicemente se ne sbattono…

I miei migliori auguri!

Ci sentiamo dopo Natale!


Crostini vegani con crema di ceci e confettura di cipolle

Questi crostini li ho fatti quest’estate mentre stavo al mare. Hanno degli ingredienti che si adattano a diverse stagioni, cipolla, ceci e spezie! Se fossi vegana penso che queste tre cose sarebbero la mia alimentazione base. Sono una buona forchetta e mi piacciono tante cose (e, modestamente, so cucinarne molte di più) ma il cece è uno di quegli alimenti che mangio, anche da onnivora quale sono, almeno una/due volte a settimana. Mentre la cipolla, soprattutto in veste di marmellata, per me è davvero un cibo sublime.

Sia la crema di ceci che la marmellata di cipolle sono due ricette che ho già postato (crema di ceci con i gamberi qui, marmellata di cipolle qui), ma per praticità riscrivo tutto in questo post, sperando che l’abbinamento piaccia a voi come è piaciuto a me!


Crostini ceci e cipolle def 5

Crostini vegani con crema di ceci e marmellata di cipolle
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per due persone
Author:
Recipe type: antipasto/piatto unico vegano
Cuisine: italiana
Ingredients
  • PER LA CONFETTURA DI CIPOLLE
  • 300 g di cipolle rosse
  • 70 ml di aceto di vino bianco
  • un'arancia non trattata
  • 40 g di zucchero di canna
  • un giro d'olio e.v.o.
  • 2 bacche di ginepro
  • 3 chiodi di garofano
  • zenzero fresco (5 cm di radice, circa)
  • PER LA CREMA DI CECI
  • 250 g di ceci in scatola (o ammollati la sera prima)
  • una piccola carota
  • un gambo di sedano
  • mezza cipollina
  • uno spicchio d’aglio
  • sale e pepe
  • rosmarino
  • IN PIU'
  • fette di pane insipido tostate
Instructions
  1. Mondate le cipolle rosse e sbucciatele. Tagliatele a rondelle.
  2. Fatele appassire in un tegame col l'olio evo mescolando regolarmente, avendo cura che non si attacchino (se serve aggiungete un po’ di acqua).
  3. Intanto sbucciate lo zenzero e tagliatelo a julienne molto fini.
  4. Quando saranno appassite unite l’aceto, lo zucchero, una fettina di arancia tagliata spessa, il succo della restante mezza arancia, lo zenzero, le bacche di ginepro schiacciate, i chiodi di garofano e mescolate.
  5. Continuate a cuocere mescolando spesso per una mezz’oretta circa. Alla fine di questo tempo, se vi piace di più potete frullare il tutto col frullino a immersione.
  6. Teniamo in caldo.
  7. Prepariamo poi la crema di ceci. Prepariamo un fondo di cottura con sedano, carote e cipolla tritati che facciamo soffriggere con un filo d’olio e aggiungiamo anche lo spicchio d’aglio schiacciato.
  8. Lasciamo trascorrere una decina di minuti (servono perchè la carota e il sedano si ammorbidiscano) a fiamma dolce, poi aggiungiamo i ceci. Continuiamo a cuocere per un’altra decina di minuti mescolando, salando, pepando e aggiungendo, verso la fine, un po’ di rosmarino tritato. Quando i ceci saranno molto morbidi, passiamo tutto col frullino a immersione e creiamo la nostra crema.
  9. Sulle fette di pane tostato spalmiamo la crema di ceci, poi la marmellata di cipolle.

Crostini ceci e cipolle def 2

Vi lascio, e vi do appuntamento alla prossima settimana. Questa è l’ultima per votare i miei video al concorso Scavolini, anche voi, votando, potete vincere una cucina Scavolini. Se volete darmi una mano questo è il link e io ve ne sarò grata! 🙂

A presto!


Hummus di ceci

Buongiorno a tutti!

È con grande piacere che oggi vi racconto la seconda ricetta che ho preparato al Sana di Bologna per Fior di Loto, l’azienda con la quale abbiamo avuto il piacere di collaborare.

Sono in attesa di dare una bella rimpolpata al mio archivio del blog che, poverino, è un po’ a corto di ricette. Ho in mente diversi piatti che voglio cucinare e fotografare presto. Anche se poi ultimamente mi riduco sempre al week end con 200 cose da fare e i miei buoni propositi vengono rimandati. In ogni caso, escludendo episodi di cataclismi, tifoni, atterraggio degli alieni o perdita definitiva del senno della sottoscritta, posso dire che le pubblicazioni continueranno con cadenza settimanale. Intanto, se le paturnie quotidiane con cadenza settimanale non vi bastano, vi ricordo che potete seguirmi su FB, su Instagram o su twitter.  Ah e pure su Pinterest of course 🙂

Per questa settimana invece vi racconto il mio hummus, una crema di ceci mediorientale speziata e vegan. Si consuma sul pane o, per una cosa un po’ più chic, con i crostacei.

Non dimenticate di aggiungere una buona quantità di fiocchi di ceci (li trovate nei negozi bio) che danno uno sprint in più e di usare, come cucchiaino.. pane! Azzimo, carasau o tostato 🙂

cartolina 2

hummus ceci 1

hummus ceci 2

Ricordo anche di votare i miei video sul sito della Scavolini. Mi aiuterete a vincere una cucina nuova (credetemi, ne ho bisogno!) e farete un gesto gentile nei miei confronti. Ve ne sarò grata 😀

Qui potete trovare il mio profilo e i miei video. Se ne può votare uno al giorno.

Vi saluto e vi do appuntamento a molto presto.

Buona settimana!