Tag Archives: Secondi di carne

My Italian burger

Buongiorno! Oggi faccio una cosa un po’ diversa e vi offro.. un hamburger! Precisamente un italian burger, quindi un hamburger a modo mio! L’impasto dell’hamburger è molto classico, con quelle salsette tanto buone che sono più anglosassoni che nostrane; nella finitura dell’hamburger però, ho cercato di reinterpretare ogni ingrediente alla mia maniera. Quindi il cheddar diventa pecorino, il pomodoro diventa un piccadilly confit, la salsa è senape mista a miele, la lattuga è un’insalatina di germogli. Ah e non dimentichiamoci del pane, la mitica rosetta!

L’accortezza più importante che, a mio avviso, bisogna avere quando si fa l’hamburger, è essere certi che il macinato sia fatto al momento, o comunque in giornata. La carne trita va fatta e consumata. In caso non consumaste subito gli hamburger, li potete, ovviamente, congelare.

Al posto dei nachos ho messo i triangoli di mais di Fior di Loto, altrettanto saporiti, un po’ più sani, io li ho amati subitissimo!

(altro…)


Fonduta monoporzione con bacon croccante

Nel mondo delle foodblogger ci sono alcuni piatti che non si vedono, quasi per nulla. O per nulla. Spopolano biscotti, torte, cibi sani, piatti gourmet, piatti bio, piatti stagionali, ma sarà invece molto difficile trovare porchetta, braciole, grigliate. Il motivo è forse il fatto che è un mondo più femminile, e la donna è per antonomasia amante delle cose leggere, carine e dei dolci.

Io adoro pubblicare dolci, perché effettivamente sono belli, oltre che buoni. Mi piace seguire le stagioni (senza esserne ossessionata e con le dovute eccezioni), mi piace mangiare piatti gourmet, quando sono in vena di fare un’esperienza nuova.

Poi c’è tutta quella categoria di cibi che ci scaldano il cuore, che ci ricordano serate davanti al camino, che non sono tanto belli e forse nemmeno leggeri (anzi, a volte decisamente “luridi”…), ma sono buoni e fanno bene allo spirito.

Le fondutine monoporzione per me sono uno di questi cibi. Richiesti a gran voce dal principe, sono diventate la nostra cena di quando vogliamo farci una coccola.

La materia prima è estremamente economica, patate che diventano scrigni, pancetta affumicata che diventa croccantissima, e il provolone che diventa filante e avvolgente.

Personalmente mi ricorda le serate fredde in Francia quando ci riunivamo attorno a una griglia per raclette, la pace dei sensi.

(altro…)


Filetto con chutney di ananas e cioccolato

Con il contest Sedici, questo mese arrivo decisamente in corsa. Voglio cercare di organizzarmi meglio in futuro, fra i vari articoli in scadenza, questa settimana avevo troppe cose da pubblicare! Non che mi dispiaccia pubblicare 3 volte, ma ci sono arrivata con l’acqua alla gola, nel senso buono del termine 🙂

Questa è una delle ricette meglio riuscite degli ultimi tempi credo. Ho preso ispirazione dal blog di Valentina Scarnecchia, che sicuramente conoscerete tramite Cuochi e Fiamme. Ho cambiato un sacco di cose però, il risultato è davvero notevole!

Vorrei farne di più di questi piatti, un po’ sperimentali, un po’ nuovi. Sono certamente anche quelli più complicati da inventarsi! Quindi grazie a Sedici di questo mese che mi ha dato questa bella opportunità e che, parlando di tostati mi ha permesso di giocare col cioccolato e coi mille abbinamenti che può avere.

Il mio abbinamento in questo caso è cioccolato-ananas.

Valentina, aveva fatto una cosa diversa, nel senso che il suo filetto aveva il chutney di mango. Io ho voluto provare con l’ananas e vi posso dire che maiale-ananas-cioccolato formano un triangolo spaziale. Provare per credere. La parte un pochino più laboriosa è il chutney, ma non è nulla di complicato e dopo questa preparazione vedrete che tutto il resto è davvero facile!

filetto ananas e cioccolato (altro…)


Filetto di maiale alle erbe

Non ho ancora capito bene il motivo, ma nel mondo blogger quando si pubblica un piatto di carne, o almeno quando lo faccio io, l’audience è molto basso. Cosa molto diversa succede quando si pubblica la pasta. Per non parlare dei dolci. Quelli generano sempre dei picchi di visite pazzeschi. Un dolce dà soddisfazione alla vista è innegabile, è bello e colorato.

La carne è meno bella ma per me è tanto tanto buona. Da consumarsi ogni tanto e scegliendola bene, questo è ovvio! Sul filetto non si può sbagliare…

filetto alle erbe 2

Filetto di maiale alle erbe
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per due persone
Author:
Recipe type: secondo
Cuisine: italiana
Ingredients
  • 400 g di filetto di maiale
  • 4 rametti di rosmarino
  • un mazzetto di erbe quali salvia, timo, maggiorana
  • due fette di pane insipido tagliato spesso da quale tagliamo via la crosta
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 20 g di burro
  • un cucchiaio di farina
  • sale pepe olio evo
Instructions
  1. Puliamo il filetto dei nervetti e ne ricaviamo delle fettine spesse 2-3 cm.
  2. Tritiamo finemente le foglioline delle erbe con un cucchiaio d'olio. Teniamo da conto i rametti del rosmarino ai quali lasciamo un ciuffo sulla cima.
  3. tagliamo il pane a cubi.
  4. passiamo le fette di filetto nel trito di erbe.
  5. Mettiamo una padella sul fuoco con un pochino d'olio, quando sarà ben caldo mettiamo le fettine e le facciamo sigillare bene da entrambe le parti. Versiamo un po' di vino bianco, facciamo sfumare e togliamo dal fuoco (questa operazione dovrà durare un paio di minuti). Saliamo, pepiamo e facciamo raffreddare.
  6. Prepariamo gli spiedini nei rametti di rosmarino alternando le fettine di carne col pane.
  7. Accendiamo il forno a 180° e, quando sarà caldo, cuociamo per 5-10 minuti al massimo.
  8. Uniamo il burro leggermente infarinato al fondo di cottura della carne della padella scaldandolo sul fuoco e legandolo mescolando per un po'.
  9. Serviamo gli spiedini con questa salsa.

filetto alle erbe 1

A presto amici!


Salsiccia al finocchio e arancia

Oggi è successo, ho ufficialmente cambiato casa. Sono stata lontana dal blog perché ho passato giorni a trasportare le mie cose. Ho ragionato tanto, ho pensato e ripensato a questo passo e a questa mia nuova vita. Ho avuto paura. Poi ho deciso che sì, dovevo provarci. Ed ora sono sul mio nuovo divano a scrivere questo articolo. Sono felicissima. E ho anche un pochino di paura. Ma forse andrà tutto bene 🙂

Ho deciso di ritornare al favoloso mondo della cucina (mi è mancato molto!) con una ricetta molto semplice ma con un tocco sfizioso, che vi farà fare una super figura con gli ospiti. I puristi della carne saranno scettici di fronte all’abbinamento salsiccia-arancia, lo so bene 🙂 ma io vi dico di fidarvi, l’arancia è fresca e si abbina benissimo alla “grassezza” del maiale. In più non c’è niente di difficile e il successo è assicurato. Anche perché con la salsiccia non si può sbagliare!

salsiccia arancia 1

Salsiccia al finocchio e arancia
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per 3-4 persone
Author:
Recipe type: secondo
Cuisine: italiana
Ingredients
  • 6 salsicce (italiane, anzi romagnole)
  • due arance
  • una manciatina di semi di finocchio
  • un bicchere di vino bianco
  • pane insipido (6 fette)
  • olio evo
Instructions
  1. Bucherelliamo le salsicce con una forchetta.
  2. Facciamo scaldare a fuoco alto una padella antiaderente a bordi alti, adagiamo le salsicce.
  3. Dopo qualche minuto sfumiamo un bicchiere di vino bianco, lo facciamo evaporare completamente e facciamo cuocere per circa un'ora.
  4. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco aggiungiamo i semi di finocchio e finiamo la cottura senza coperchio.
  5. Peliamo le arance a vivo e le tagliamo a spicchi.
  6. Scaldiamo in una padella un giro d'olio evo e facciamo tostare le fette di pane su entrambi i lati.
  7. Prepariamo il piatto da portata con le arance come "corona", le fette di pane al centro e le salsicce sopra.

salsiccia arancia 2

Vi saluto e vi do appuntamento alla prossima settimana 😀


Insalata di pollo, radicchio, mele e noci

Forse capita anche a voi. A me succede più o meno una o due volte al mese che mi sveglio la mattina, faccio colazione, mi vesto. Mi guardo allo specchio e mi vedo. Grassa. E quindi decido di tagliare le calorie. Rivoluzione. Cibi light. Cibi vegan (a volte). Zuccheri grezzi. Carni solo bianche (a volte). Verdure. Semi.

Di solito questi raptus non durano più di un paio di giorni. Anche perché effettivamente il mio peso non ha avuto oscillazioni significative, almeno non recentemente, quindi capite bene che sono solo miei personali spipolamenti.

Mentre ero in preda a uno di queste paturnie ho pensato a questo piatto. Quindi un piatto light ma gustoso. La parte leggera molto la determina la cottura della carne. Meglio cuocerla con poco olio, se poi risulta un po’ asciutta si può usare la salsa di abbinamento fatta con lo yogurt magro.

Insalata di pollo e radicchio 2

Insalata di pollo, radicchio, mele e noci
 
Prep time
Cook time
Total time
 
per due persone
Author:
Recipe type: secondo/piatto unico
Ingredients
  • 400 g di petto di pollo a fette
  • un piccolo caspo di radicchio precoce
  • una mela
  • una manciatina di noci sgusciate
  • 4 cucchiai di yogurt bianco magro
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 2 cucchiaini di senape
  • una puntina di cucchiaino di miele di bosco
  • olio evo
  • sale
Instructions
  1. Cuociamo le fette di petto di pollo salate per qualche minuto per lato su una griglia o una bistecchiera con poco olio d'oliva.
  2. Prepariamo la salsa mischiando yogurt, aceto, senape e miele.
  3. Sbucciamo la mela e la tagliamo a pezzetti. Tagliamo a pezzetti anche il radicchio.
  4. Componiamo l'insalata con le fettine di pollo, il radicchio, la mela, le noci spezzettate. Versiamo sulla carne un po' di salsa e un po' la teniamo a parte.

Insalata di pollo e radicchio 4

Prima di salutare volevo avvisare i lettori che sul sito Scavolini si possono finalmente votare i video che i blogger hanno prodotto per il concorso Cucina da sogno. Ricordo che tra i votanti ne verrà estratto uno che vincerà una cucina o un bagno o un living da 10 mila euro.

Qui potete trovare il mio profilo e i miei video. Se vi va, se vi piacciono, vi invito a votarli! Possibilmente per tutti e tre (si può esprimere un voto al giorno e votare solo una volta per lo stesso video). E vi ringrazio in anticipo se lo farete! Io ve lo ricorderò ancora 🙂

Vi saluto e vi do appuntamento a molto presto.

Buona settimana!


Roastbeef con salsa ai lamponi

Chi mi conosce sa che mi piace la carne. Non ne mangio tantissima ma, lo dico molto serenamente, è uno degli alimenti che mi dà più gusto. Per quanto sono convinta che andrebbe mangiata con coscienza e moderazione per i più svariati motivi, sono anche dell’idea che “di tutto un po’, nelle giuste misure” e soprattutto senza rinunciare a quello che ci piace.

Il piatto che vi propongo oggi è un secondo molto leggero, ricco di gusto. La carne, cotta in questo modo, rimane morbida e succosa, rosata e saporita con una salsa ai lamponi che si abbina perfettamente col manzo! Provare per credere.

Roastbeef 1

Roastbeef con salsa ai lamponi
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per quattro persone che mangiano!
Author:
Recipe type: secondo
Cuisine: inglese
Ingredients
  • 900 g di scamone di manzo
  • uno spicchio d'aglio
  • pepe nero in grani
  • bacche di ginepro
  • 2 foglie grandi di alloro
  • olio di oliva
  • sale
  • 125 g di lamponi
  • uno scalogno piccolo
  • 20 g di mollica di pane
  • qualche foglia di basilico
  • zucchero
  • un mazzetto di ravanelli
Instructions
  1. Prepariamo un trito con l'aglio, le bacche di ginepro, i grani di pepe nero, le foglie di alloro.
  2. Strofiniamo poi lo scamone col mix ottenuto, lo avvolgiamo nella pellicola per alimenti e lo lasciamo insaporire un'ora a temperatura ambiente.
  3. Eliminiamo la pellicola, togliamo con della carta da cucina i residui del trito e rosoliamo la carne in padella con un filo d'olio a fuoco vivo, in modo che si sigilli bene.
  4. Quando la superficie della carne sarà di un bel colore bruno la disponiamo in una teglia unta di olio e coperta con un foglio di alluminio.
  5. Trasferiamo la carne nel forno già caldo per 10 minuti. Poi la scopriamo e cuociamo gli ultimi 10 minuti.
  6. La togliamo dal forno, la copriamo e la facciamo raffreddare prima di tagliarla (si taglierà molto meglio una volta raffreddata!).
  7. Prepariamo la salsa di accompagnamento. Tritiamo finemento lo scalogno e frulliamo 100 g di lamponi. Aggiungiamo qualche foglia di basilico, lo scalogno tritato e la mollica spezzettata. Aggiungiamo due cucchiai di olio evo. Se i lamponi non sono troppo maturi possiamo aggiustare con un po' di zucchero.
  8. Tagliamo il roastbeef e lo mettiamo in un piatto da portata con i ravanelli tagliati e fettine, una macinata di pepe e i lamponi rimasti. Serviamo con la salsa.

Roastbeef 2

 

Vi do appuntamento a venerdì mattina con una ricetta dolce. Mentre La prossima settimana riuscirò (spero!) a raccontarvi qualcosa della mia piccola vacanza a Napoli, da Francesca, che è stata un bell’intermezzo in questo periodo frenetico.

A presto amici!