Tag Archives: pizze e salati

Muffin al pecorino e pomodori secchi con crema al formaggio

La data iFoodinStore di Sassuolo verrà ricordata come la data dei muffin. Un po’ dolci e un po’ salati, anche questa volta è andata alla grande. Li abbiamo fatti, io e Chiara, di fronte a un pubblico decisamente interessato e partecipativo. Gli showcooking, mi sto accorgendo sempre di più, per me sono IL momento di realizzazione, il momento per dire al mondo “eccomi, sono reale, non solo una pagina web” e io mi diverto pure molto a farli. Il mese di marzo ha ancora una data, sabato 18 all’inaugurazione di Carpi dove abbiamo grandi progetti.

Ma prima, vi do la ricetta di quello che si è fatto domenica. Ho deciso che ogni volta che farò uno showcooking sarà una ricetta del blog ma con qualche arrangiamento e rivisitazione qua e là, a dimostrare come la cucina sia un continuo riarrangiare e arrangiarsi con quello che si ha o con quello che i nostri gusti preferiscono al momento. I muffin al pomodoro secco c’erano già qui, li ho abbinati a una crema di formaggio spalmabile e yogurt che dona un tocco fresco senza appesantire troppo.

Eccoli qui

(altro…)


Biscottini da aperitivo al pecorino

Ogni anno mi dico che per Halloween voglio fare un bel post a tema con dei dolcetti a tema e dei salatini carini e fattibili da tutti com’è lo stile del mio blog. Ogni anno finisce che in questo periodo ci sono un sacco di cose e mille consegne e tutti i buoni propositi vanno a farsi friggere.

Dalla mia posso dire però che quest’anno ci ho provato a fare una torta a tema ma non è venuta come speravo, quindi niente Halloween anche sta volta.  🙄

In compenso, dopo la mia sparizione lunga dalla blogosfera non potevo lasciarvi senza qualcosa da spizzicare durante le festicciole che farete, visto che ormai questa festa è diventata molto popolare anche da noi e che a me personalmente mette molta allegria (se guardate sul mio instagram vedrete qualche esperimento con le zucche!). E se non è Halloween sicuramente saranno i pranzi e i ritrovi con amici o parenti che per il ponte ci scappano sempre.  :mrgreen:

Quindi stappiamo una bollicina molto secca e accompagnamola da questi biscottini al pecorino, insaporiti rispettivamente con pomodori secchi, carciofini, cipolline.  😎

biscotti-al-pecorino-2 (altro…)


Focaccia alla crema di carciofi, squaquerone e prosciutto cotto

Come tutti gli anni, puntualissima, mi torna in questo periodo la letargia. La voglia di dormire a qualsiasi ora. Anche in piedi. La natura si starà anche risvegliando, io mi sento sempre come sotto sedativi.

Come ci sta in questo periodo una focaccia bella saporita? Io la vedevo molto bene. Anche in vista delle scampagnate di primavera. Si vede in giro anche una versione simile alla mia ma fatta con la pasta sfoglia, io preferisco l’impasto del pane, un po’ più leggero e soffice, già la farcitura è bella tosta! La trovata geniale è la crema di carciofini… frullando insieme un paio di ingredienti viene fuori una base gustosissima e decisamente di carattere!

focaccia con crema di carciofi 2

5.0 from 1 reviews
Focaccia alla crema di carciofi, squaquerone e prosciutto cotto
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Recipe type: antipasto/focaccia
Cuisine: italiana
Ingredients
  • 400 g di farina 0
  • una bustina da 8 g di lievito di birra disidratato (o un cubetto da 25 g) e un cucchiaino di zucchero
  • un bicchiere abbondante di acqua tiepida
  • un cucchiaino di sale
  • un cucchiaio d'olio evo
  • 90 g di carciofini sott'olio e qualche cucchiaio del loro olio
  • 250 g di squaquerone (o, se preferite, stracchino)
  • 150 g di prosciutto cotto tagliato spesso
Instructions
  1. Sciogliamo il lievito di birra con lo zucchero in mezzo bicchiere di acqua tiepida.
  2. Uniamo la farina con acqua e lievito e impastiamo a mano, aggiungendo anche il sale e il cucchiaio di olio evo. Se è un po' briciolosa aggiungiamo un po' d'acqua tiepida. Deve essere un composto molle.
  3. Facciamo lievitare per un paio d'ore (il volume deve duplicare).
  4. Nel frattempo frulliamo i carciofini con un po' del loro olio fino a che non diventano una crema.
  5. Tagliamo anche il prosciutto cotto a striscioline e mettiamo da parte.
  6. Togliamo lo squaquerone mezz'ora prima che la pasta abbia terminato la lievitazione in modo che non sia freddo di frigo.
  7. Stendiamo l'impasto in una teglia da pizza coperta di carta forno.
  8. Stendiamo uno strato di crema di carciofi.
  9. Facciamo uno strato con lo squaquerone e terminiamo distribuendo il prosciutto cotto.
  10. Poi inforniamo a 200° per 15-20 minuti.
  11. Questa operazione va fatta con una certa velocità perchè il formaggio morbido, specie se freddo, tende ad "ammosciare" l'impasto lievitato.

focaccia con crema di carciofi 1

Con questa focaccia beveteci una birretta ghiacciata, e vedrete che meraviglia!  😉

Io vi do appuntamento alla prossima settimana! Smuack  😀


Piadina con sardine marinate peperoni e radicchio

Sono di nuovo a Bologna! Nemmeno il tempo di salutarla che ci sono ritornata 🙂 e mentre tutto il mondo va in vacanza io inizio un lavoro nuovo.. più o meno 😀 ma di questo vi parlerò a cose fatte, che non si sa mai che piega possono prendere… 😉

Questa è la ricetta con la quale ho partecipato al contest tra le blogger del network di iFood, sullo street food. La mia piadina non poteva non esserci! Questa è un po’ diversa dalle solite per come l’ho “imbottita”, è molto estiva e il pesce marinato sa proprio di mare. Provare per credere 🙂

Piadina con sardine 2

5.0 from 2 reviews
Piadina con sardine marinate peperoni e radicchio
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per tre piadine
Author:
Recipe type: street food
Cuisine: italiana-romagnola
Ingredients
  • 300 g di farina
  • 60 g di strutto
  • Un cucchiaino di sale
  • Una punta di cucchiaio di bicarbonato
  • 15 sardine pulite delle interiora e delle lische e aperte a libro
  • Succo di due-tre limoni
  • Aceto
  • Aglio
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo, erba cipollina
  • Un peperone giallo e uno rosso
  • Un piccolo caspo di radicchio rosso giovane
Instructions
  1. Mettiamo le sarde a marinare ben distese in un contenitore a bordi alti per almeno 10 ore in frigorifero. Per la marinatura emulsioniamo succo di limone e aceto in uguali quantità, in modo che ricopra bene il pesce, uno spicchio d’aglio sbucciato e tritato e un po’ di sale.
  2. Trascorse le 10 ore, scoliamole bene dalla marinatura, aggiungiamo un po’ di prezzemolo ed erba cipollina tritati e ricopriamo di olio. Facciamo riposare per un paio d’ore.
  3. Prepariamo la piadina.
  4. Impastiamo la farina con lo strutto, 100 ml di acqua, il bicarbonato e il sale. Impastiamo per una decina di minuti.
  5. Dividiamo l’impasto in tre parti e col matterello facciamo tre dischi sottili.
  6. Scaldiamo una padella antiaderente, quando sarà ben calda adagiamo le piadine e cuociamo pochi minuti per lato (quando cominciano a farsi le bollicine marroni è pronta).
  7. Tagliamo poi i peperoni a strisce sottili.
  8. In una padella leggermente unta li saliamo e li facciamo cuocere per una decina di minuti coperti.
  9. Componiamo il nostro piatto adagiando due fette di radicchio su una metà della piadina. Adagiamo anche il peperone e, per ultime, le sardine.
  10. Chiudiamo la piadina e il piatto è pronto.

Piadina con sardine 1

La sardina marinata si conserva qualche giorno. È molto importante che il pesce sott’olio venga conservato in frigorifero, specie con questi caldi.

È molto buono anche su una bruschetta. A me piace anche sulla pizza…

E questo è il link al contest di iFood e speriamo bene!

Logo-Happy-iFood

 

Per oggi vi lascio e vi do appuntamento a lunedì! Buon fine settimana di pensieri positivi, io ultimamente ho solo di quelli 😀

smuack :*


Sfogliata allo stracchino e pere

Le ricette semplici sono quelle che prediligo. Richiedono ingredienti freschissimi, ma quando si hanno ospiti sono l’ideale. Basta un accostamento azzeccato e il gioco è fatto.
Con un rotolo di sfoglia, formaggio e pere ho portato in tavola un aperitivo molto sfizioso, che forse non è il trionfo dell’originalità, ma che non sbaglia. 
La prova del nove per me sono stati i coinquilini. Con loro faccio il pieno di queste ricettine veloci, per stare ai fornelli il giusto e godersi il tempo insieme.

Ingredienti:

un rotolo di pasta sfoglia
tre pere kaiser
250 g di stracchino
una manciata di noci senza guscio
rosmarino
pepe

Stendiamo leggermente la pasta sfoglia con un matterello. 
Poniamo la pasta (con la carta forno) un una teglia e la spalmiamo con lo stracchino. 
Sbucciamo le pere e le tagliamo in quarti (o a pezzetti più piccoli). Le adagiamo sulla spianata. 
Tritiamo una manciata di rosmarino e ne mettiamo un po’, aggiungiamo le noci spezzettate grossolanamente.
Terminiamo con una spolverata di pepe.
Cuociamo in forno a 200° per 20-25 minuti circa.

A presto amici!


Torta di pane ed Emmentaler

Oggi arrivo con la seconda ricetta per il contest sui formaggi svizzeri (era ora direte voi, diranno loro, diranno tutti in coro… Sì, sono un po’ in ritardo effettivamente, anzi proprio all’ultimo momento!). Questa volta mi sono cimentata con l’Emmentaler, un bel formaggio saporito e filante.
Questa è anche la prima ricetta che faccio e fotografo nel nuovo appartamento bolognese e la cosa mi gasa molto^^.
Tornando a parlare di cucina, la ricetta di oggi è un piatto poverello, ma molto gustoso. Una specie di timballino di pane con il sapore di emmentaler. A noi coinquiline ci ha rallegrato la domenica!

Ingredienti (per un tortino per 2/3 persone)

120 g di Emmentaler
100 g di pane (anche pane raffermo)
3 uova
30 di salame felino
sale e pepe
foglioline di salvia 

Facciamo dei cubetti piccoli di formaggio. Spezzettiamo grossolanamente il pane. Mettiamo entrambe le cose in una ciotola e mescoliamo. Poi rompiano le 3 uova e le buttiamo dentro.
Tagliamo le fettine di salame in pezzetti piccoli e li aggiungiamo al nostro mix continuando a mescolare. Spezzettiamo anche la salvia e l’aggiungiamo.
Terminiamo con un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
Mescoliamo bene e versiamo il composto in una teglia di 24 cm di diametro foderata di carta forno.
Inforniamo a 180° per dieci minuti.

E questo è il risultato!

Lo so, lo so, la bellezza non è la sua dote principale, ma è un piatto povero, di sostanza e di sapore <3 poi è velocissimo da fare…! Mica poteva essere anche bello.. 😉
A presto!


Pizzette piccanti di pane carasau

Col blog ultimamente mi sento un mezzo disastro. Ritardo, salto delle pubblicazioni, cucino pochissimo…
C’è poco da disquisire, il mio angolo sul web mi sta a cuore e mi dispiace trascurarlo, anche perchè qui sono davvero io. Si è evoluto ed è cambiato con me. Siamo complementari ormai:)
E mi piace pensare a tutte le cose belle che mi ha portato. Non è per sentimentalismo se dico che la mia rete di amicizie ormai gira molto attorno a lui.
Ma a tutto c’è rimedio e se ora va così vorrà dire che ce la metterò tutta per tenerlo ben aggiornato. La wonder woman che è in me non chiede altro…
Stavo rovistando nell’archivio di ricette e mi sono accorta che questa, fatta un po’ in fretta qualche mese fa, non l’ho mai pubblicata. Forse perchè troppo semplice, forse per la fotografia, un po’ arrangiata.
Ora, a distanza, le voglio dare una chance. In fondo era proprio buono il pane carasau fatto così.
Giacomello che me l’ha portato dalla Sardegna sarà felice di vedere che ne ho fatto buon uso… 😉
Ingredienti:
Pane carasau
cipollina
pomodoro
acciughe sott’olio
formaggio primosale
peperoncino piccante sbriciolato
zucchero e sale

Tagliamo il pomodoro a pezzetti, lo condiamo con sale e un pochino di zucchero e lo passiamo in forno per qualche minuto a 180°.
Tagliamo la cipollina a pezzetti piccoli e la mettiamo da parte, facciamo dei cubetti di primosale e facciamo dei quarti con le fette di carasau.
Componiamo in una teglia mettendo su ogni fetta di pane un po’ di cipolla, il pomodoro, il primosale, l’acciuga. Terminiamo col peperoncino piccante.
Passiamo in forno a 180° per una decina di minuti, si asciugherà il pomodoro e si scioglierà il primosale.
Se volete servire un aperitivo che stuzzica, questo è quello che fa per voi!

E ora vi lascio a questa serata di pioggia, da passare rigorosamente sul divano.
Vi abbraccio tutti e a presto!