Tag Archives: Muffin e cupcakes

Muffin al pecorino e pomodori secchi con crema al formaggio

La data iFoodinStore di Sassuolo verrà ricordata come la data dei muffin. Un po’ dolci e un po’ salati, anche questa volta è andata alla grande. Li abbiamo fatti, io e Chiara, di fronte a un pubblico decisamente interessato e partecipativo. Gli showcooking, mi sto accorgendo sempre di più, per me sono IL momento di realizzazione, il momento per dire al mondo “eccomi, sono reale, non solo una pagina web” e io mi diverto pure molto a farli. Il mese di marzo ha ancora una data, sabato 18 all’inaugurazione di Carpi dove abbiamo grandi progetti.

Ma prima, vi do la ricetta di quello che si è fatto domenica. Ho deciso che ogni volta che farò uno showcooking sarà una ricetta del blog ma con qualche arrangiamento e rivisitazione qua e là, a dimostrare come la cucina sia un continuo riarrangiare e arrangiarsi con quello che si ha o con quello che i nostri gusti preferiscono al momento. I muffin al pomodoro secco c’erano già qui, li ho abbinati a una crema di formaggio spalmabile e yogurt che dona un tocco fresco senza appesantire troppo.

Eccoli qui

(altro…)


Muffin a forma di renna

Buongiorno!

Siamo quasi a Natale e, come anno scorso, voglio pubblicare una ricetta di muffin. Perché sono tanto carini e sono un comfort food perfetto per il Natale, specialmente con quel musino da Rudolph… Sicuramente avrete già visto in giro per il web quelli decorati con le renne, ma sono talmente belli che li ho voluti pubblicare anche io. Nel caso, qui trovate i muffin di anno scorso, alla frutta secca e zenzero!

Mentre li facevo pensavo a come sono cambiate le mie preparazioni nel corso degli anni, a quanto tempo dedico alle cose che mi scaldano il cuore. Mi piacciono le cose giocose, anche nelle immagini. Non che non sappia vedere una bella immagine di cucina. Ma per il “cibo” a me piace così, semplice e molto appetitoso.

(altro…)


Muffin vegan alla frutta secca e zenzero

Un paio di settimane fa ho partecipato a una giornata in un ristorante, interamente dedicata alla preparazione di dolci vegani. Devo dire che è stata un’esperienza molto interessante, dove ho imparato diverse cose. Questi muffin, che ho un po’ cambiato secondo i miei gusti sono uno dei dolci che abbiamo preparato (potete giocare col tipo di latte vegetale e con i tipi di frutta secca o al posto dell’amido usare la fecola).

Il profumo dello zenzero e il sapore della frutta secca ci portano alla mente il Natale e a quelle atmosfere magiche che esistono solo in questo periodo dell’anno.

Questi muffin prendono spunto dal gusto dei dolci natalizi più classici, in una versione vegana. Il risultato è una consistenza soffice, un dolce profumato e molto leggero, adatto a una colazione di Natale. Ma anche a un tè con le amiche, magari durante lo scambio dei regali.

La ricetta è molto rapida, potrete farli anche all’ultimo minuto per gustarli ancora tiepidi! (Non sformateli da molto caldi però!)

Muffin vegan frutta secca 1

Muffin vegan alla frutta secca e zenzero
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Per sei muffin
Author:
Recipe type: dolce vegan
Ingredients
  • 250 g di farina di grano integrale
  • 50 g di amido di mais
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro e mezzo di bicarbonato di sodio
  • 70 g di zucchero di canna grezzo
  • Una manciatina di semi di lino
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 100 g di olio di semi di girasole più un po’
  • 1 bicchiere scarso di latte di soia (circa 150 ml)
  • Una manciatina di uvette
  • Una manciatina di mirtilli rossi secchi
Instructions
  1. Mescoliamo gli ingredienti “secchi”: la farina integrale, l’amido di mais, il cremor tartaro, il bicarbonato, lo zucchero di canna, lo zenzero.
  2. Facciamo rinvenire il poca acqua le uvette e i mirtilli rossi secchi.
  3. Mescoliamo l’olio di semi di girasole col latte di soia.
  4. Uniamo i due composti e mescoliamo fino a formare una pastella omogenea.
  5. Aggiungiamo le uvette, i mirtilli rossi, i semi di lino e mescoliamo.
  6. Ungiamo con l’olio di semi la teglia per i muffin e mettiamo due cucchiai in ogni stampino.
  7. Inforniamo a 180° per 15 minuti
  8. Lasciamoli raffreddare, li sformiamo e li serviamo.

Muffin vegan frutta secca 3 Muffin vegan frutta secca 4

Vi faccio tanti auguri di buon Natale…

a quelli che mi seguono regolarmente, che mi sostengono, a quelli che sono di passaggio, a quelli che sono passati una volta poi non sono tornati più, a quelli che adorano farsi i fatti miei, a quelli che guardano unicamente le foto, a quelli che criticano aspramente le foto, a quelli che amano la mia cucina, a quelli che semplicemente se ne sbattono…

I miei migliori auguri!

Ci sentiamo dopo Natale!


Muffin al cocco

È un periodo che più che piatti, pietanze, salati, mi piace fare delle torte. Accendere il forno e aspettare il risultato. Il clima contribuisce al mio stato d’animo e al mio desiderio di dolce e soffice. E contribuisce a rendermi anche un po’ pigra. Questo periodo passerà, intanto mi godo le mie torte che sono perfette per la colazione 🙂

Questi muffin al cocco sono un dolce che piace molto. Non è del tutto esatto chiamarli muffin, l’impasto è in prestito dalla classica cake al cocco, non è propriamente quello del muffin che è un po’ più elastico e meno “bricioloso”. Ma la forma del dolce monoporzione è sempre molto stuzzicante e si presta a un dolcetto servito per una merenda o un tè con gli amici. Quindi muffin (o tortina) sia 😀

Muffin al cocco 1

Muffin al cocco
 
Per otto muffin o una tortiera da 20 cm di diametro
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: italo-americana
Ingredients
  • 125 g di zucchero
  • 125 g di farina di cocco
  • 125 g di farina bianca
  • 50 g di burro morbido
  • 100 g di latte
  • 1 uovo
  • 8 g (mezza busta) di lievito chimico per dolci
  • mezzo bicchiere d'acqua
  • un bicchierino di rum
  • 75 g di zucchero
Instructions
  1. Mescoliamo lo zucchero con la farina di cocco, la farina e il lievito.
  2. Mescoliamo a parte il burro col latte, poi aggiungiamo l'uovo e creiamo una pastella.
  3. Mischiamo i due composti.
  4. Inforniamo a 180° per 20 minuti circa.
  5. Prepariamo lo sciroppo per bagnare i muffin portando a bollore mezzo bicchiere d'acqua con un bicchierino di rum e 75 g di zucchero e lasciando sobbollire per 3 minuti.
  6. Versiamo lo sciroppo sui muffin ancora caldi.

muffin al cocco 2

Vi auguro una buona settimana e a presto!


Cupcakes cioccolato e lamponi


E’ piovuto ieri giorno e anche la notte. Io la pioggia la prendo come un bel regalo perchè al mare, ancora per una settimana, non ci posso andare e la pioggia aiuta a concentrarmi, insieme alla mia musica preferita!
Sabato sera eravamo sotto un portico vetrato in aperta campagna, a casa di mia sorella, stare sotto alla bufera e osservarla da dentro è qualcosa di molto pittoresco e romantico. I lampi e i fulmini fanno paura ma per me sono uno spettacolo! Se non fosse che dopo, tornando alla macchina, mi sono infradiciata (il talento di beccare il momento dello scroscio appena uscita di casa..).

A parte questi momenti di svago, per il resto inizio davvero a essere esausta, mentalmente e fisicamente. Ho bisogno di momenti vuoti da riempire come piace a me oltre che di persone nuove e di giorni nuovi.
Sono stanca della sveglia, del computer, degli amici stanchi, sono stanca di sopportare, sono stanca di pulire casa, sono stanca del pranzo all’università, sono stanca di essere incerta. Sono stanca del “chi non ti vuole non ti merita”, sono stanca dei sorrisi falsi e delle parole offensive, delle persone tirchie. Sono stanca delle frasi fatte, delle parole dette senza pensare, delle persone impiccione, dei prezzi alti. 

Nonostante questo sorrido e faccio fronte alle mie ansie, come posso e come so. Come dicevo devo tenere duro ancora per una settimana, che, come sempre, mi fa un po’ paura, poi consegneremo il progetto ed avremo, si spera, la tanto agognata idoneità (e una pausetta di qualche settimana.. seeeee!).

Torno, appunto, al lavoro, ma ho piacere di lasciare la ricetta di questi cupcakes. La pastella è la stessa che avevo usato per i muffin qui. Li ho portati sabato a una cena “americana”. Io ovviamente mi sono offerta di portare il dolce e quale conclusione migliore dei cupcakes quando si parla di dolci americani? Per la buttercream devo ringraziare Berenice che al raduno blogalline di Firenze è stata tanto carina e ci ha regalato alcuni prodotti per la pasticceria.. Non sapevo bene che farci ma su questi dolcetti devo dire che sta proprio bene:)


Ingredienti (per circa 60 piccoli cupcakes):

350 g di farina 00
160 g di zucchero
60 g di cacao amaro
16 g di lievito per dolci
300 ml di latte
100 g di burro morbido
4 uova
Buttercream (io un barattolo)
due vaschette di lamponi

Poniamo in una ciotola la farina setacciata col lievito, lo zucchero e il cacao e mescoliamo. A parte scaldiamo leggermente il latte e ci ammorbidiamo il burro. Aggiungiamo le uova e sbattiamo con le fruste. Uniamo poi anche gli ingredienti secchi (farina, zucchero, cacao, lievito) e creiamo la nostra pastella.
Prepariamo gli stampini per i muffin imburrandoli e infarinandoli (io ho usato i pirottini). 
Accendiamo il forno a 180°.
Versiamo il composto negli stampini. 
Inforniamo per circa 10-12 minuti. Sforniamo, facciamo raffreddare e guarniamo. Io ho fatto un giro di buttercream con la tasca da pasticcere e ho completato con un lampone. Slurp.

Con questa ricetta partecipo al contest di Mila

A presto!


Muffin al pecorino sardo, pomodori secchi e noci

E vabbè ‘nzomma l’inizio settimana è andato così. Quando si prende un virus non è che ci si può lamentare troppo. Solo che io quando mi passa la fase più pesante (per intenderci dopo il primo giorno) già mi stufo di stare a letto e vorrei essere libera di zonzolare come mi pare. Mercoledì alla pallavolo infatti non ho rinunciato. Bianca come un cencio a trascinarmi da una parte all’altra del campo. Ma almeno una cosa diversa dalla solita tv. Anche se poi giovedì ero davvero molto stanca.
Lunedì, il giorno dello spoglio elettorale è stato anche il giorno in cui proprio non riuscivo a fare niente. Secondo me la nausea me l’ha fatta venire lui. Sopporto davvero con fatica il tamtam di idiozie che si sono susseguite negli ultimi giorni. (E lui mi ha dato dello zombie, e lui però mi dà del fascista del web.. mammaaaa!). Ma qualcuno ce l’ha a cuore questa Italia?
Questi muffin li ho pensati quando ancora non stavo bene. Volevo qualcosa di salato che combinasse questi tre sapori che io amo tantissimo. E così ho preso la pastella base dei muffin salati ma ne ho cambiate le peculiarità.

Ingredienti (per 6 muffin):
100 g di farina
100 ml di latte
8 g di lievito chimico (mezza bustina)
1 uovo
2-3 pomodori secchi sott’olio sgocciolati
15-20 g di noci
40 g di pecorino sardo
1 cucchiaio di olio evo
Tritiamo le noci grossolanamente. Mischiamo la farina col lievito e le noci. A parte sbattiamo l’uovo con il latte, l’olio. Tagliamo a pezzetti i pomodori sgocciolati e tagliamo il pecorino a cubetti e mettiamo da parte.
Uniamo poi gli ingredienti liquidi con quelli secchi e sbattiamo con le fruste. Uniamo infine anche il pomodoro secco e il pecorino.
Preriscaldiamo il forno a 180°.
Foderiamo gli stampini per i muffin o li imburriamo. Versiamo la pastella negli stampini e inforniamo per circa 25 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucina con lo chef

A presto!


Muffin ai muesli e lamponi

E’ stata una settimana molto intensa, la scorsa. La settimana è riniziata ed ho ancora diverse cose da fare. 
Voglio imparare ad amare di più la mia vita com’è adesso e smetterla di proiettarmi nel futuro, che, in questo momento di affanno, è l’unica cosa che mi fa davvero sorridere. 
Questo mese pone le basi per come sarà il 2013. Nuovi progetti nelle scuole, studio pre-esami (vado a rilento), progetti universitari, un po’ di sport e un po’ di vita privata. A volte un po’ di senso soffocamento e un po’ di noia (inteso come fastidio generale, non come non-so-cosa-fare) ma queste sensazioni le mettiamo a tacere. Vi va? Magari con un bel muffin o con un bel paio di scarpe nuove…
Le foto di seguito sono state fatte con un’alzatina-regalo di Natale come protagonista. E’ il regalo di una cara amica, una delle cose più carine che ho ricevuto.
Non uso tante props per i miei scatti (props=caccavelle, giocattolo da food blogger), penso che un bel piatto, una tovaglia bianca o una bella posata siano sufficienti per una buona presentazione. Anche i nastri mi sono sempre piaciuti. La cosa che più mi urta è che, in questa stagione, spesso accade che piova e le foto all’aperto non si possano fare. Bè, le faccio lo stesso, chiaramente in casa, con la reflex. Invece le nuvole, quelle non mi danno fastidio, anzi trovo che diffondano la luce in modo uniforme.
Alcuni muffin sono un po’ più scuri, ma non sono bruciati. E’ un fatto di cottura, se rispettate i tempi che vi scrivo non dovrebbe succedere (e comunque quando si cuociono i muffin, dopo i 20 minuti è sempre meglio tenerli controllati, senza aprire troppo lo sportellino, ovviamente).
Ad ultimo, non meno importante, questa ricetta viene da Juls’ kitchen, con qualche arrangiamento.

Ingredienti (per circa 10 muffin):

120 g di farina bianca
40 g di muesli
60 g di zucchero
1 puntina di sale
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
1/2 mela grattata

70 ml di latte parzialmente scremato
1 uovo
50 ml di olio di semi di girasole

confettura di lamponi Rigoni di Asiago
pinoli (facoltativo)

Ho scoperto che i muffin vengono meglio se si mischiano da una parte tutti gli ingredienti secchi e dall’altra tutti i liquidi. Ergo Mescoliamo da una parte farina, muesli, zucchero, sale, lievito e mela grattata e, dall’altra sbattiamo latte, olio, uova. Solo verso la fine li uniamo mescolando, il giusto, con un cucchiaio di legno.
Accendiamo il forno a 200° ventilato.
Negli stampini mettiamo un cucchiaio abbondante di impasto, un cucchiaino di confettura di lamponi e un altro cucchiaio di impasto.
Cuociamo per 20-25 minuti circa.

Facciamo raffreddare e togliami i nostri muffin dallo stampino.

A presto!

P.S. Ieri avrei voluto fare una passeggiata, ma ero troppo stanca e la pigrizia da televisione mi ha avuta. In compenso ho visto un bel film non troppo strappalacrime con Paul Newman, che alla fine le lacrime me le ha strappate lo stesso. Penso si possa considerare come una cosa fatta del mio elenco, anche se non è Dirty Dancing (che comunque guarderò). In più, da elenco, ho comprato le scarpe <3 in periodo di saldi un paio ci sta!