COLAZIONE

Crostata alle albicocche e amaretti

Buongiorno!

Mi fa molto sorridere il fatto che il post scorso avevo detto che non volevo più accendere il forno. Questa idea è durata pochi giorni in effetti. Anche perché poi a Ravenna c’è stata una super bufera, vento, grandine, alberi che cadevano, cartelli sradicati (proprio così, fortunatamente a noi non è successo niente!), quindi è arrivato il fresco ed è tornata la voglia di accendere il forno.

Sono stata un po’ in pausa e ho sistemato il nuovo vestito del blog, che ne aveva davvero bisogno! Come vedete ci sono ancora dei lavoretti di restyling da fare per adeguarlo al nuovo template. L’aspetto dei post, per un po’, sarà questo. Avevo davvero voglia di cambiare, questo nuovo vestito permette con un colpo d’occhio di vedere tante “cose”. In alto la mia selezione di cucina dal mondo, il cuore pulsante del blog. Vorrei fare un indice dove mettere in evidenza le altre mie passioni che sono le colazioni (tartelette!!!), la cucina francese e, forse, il pesce… State sintonizzati e vedrete che ci arriverò… Solo il tempo di studiare ancora un po’ che ultimamente scarseggia…

Sono molto fiera di presentare (l’ennesima) tarteletta/crostata, questa volta di albicocche e amaretti. Buonissima 🙂

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 60 g di zucchero
  • 1 uovo
  • un cucchiaio di rum o marsala
  • 4-5 albicocche mature
  • zucchero di canna q.b.
  • 80 g di amaretti sbriciolati
  • 3 cucchiai di farina di mandorle (facoltativo)

Impastiamo il burro con lo zucchero con una frusta a media velocità. Aggiungiamo poi farina uovo e marsala. Impastiamo a mano fino a che la pasta frolla sarà una pasta omogenea. Avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigorifero almeno mezz’ora.

Stendiamo la pasta di almeno 5 mm, un po’ più spessa perché si inzupperà del liquido delle albicocche, e facciamo un guscio di frolla nella teglia da 24 cm di diametro, tagliamo la pasta in eccesso. Sul fondo della torta sbricioliamo gli amaretti e aggiungiamo i 3 cucchiai di farina di mandorle.

Tagliamo le albicocche in quarti e le mettiamo nella torta. Sulle albicocche spolverizziamo lo zucchero di canna in quantità (almeno 4 cucchiai).

Inforniamo a 180° per 15/20 minuti.

 

Lo zucchero di canna serve perché l’albicocca, in cottura, tende a diventare molto aspra.

A presto!!!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto