Colazione di San Valentino

Lo so, lo so. Mi rendo conto che la festa di San Valentino con i suoi mille cuori dovunque, se non si è nel mood giusto, rischia di diventare nauseante. So anche che non sono stata nel mood giusto per diverso tempo e vi capisco bene a voi che siete stomacati… Al momento attuale, per quanto mi riguarda, se San Valentino rappresenta un’occasione per fare colazione a letto a me va benissimo  🙂

Avevo velleità di un certo tipo a dire la verità… Volevo cimentarmi nella preparazione di un dolce ben più complesso.. Il tempo è stato tiranno… Tra le preparazioni dei prossimi showcooking per Scavolini e la rivista iFoodStyle, quasi non ho più tempo libero…

Però bisogna ammettere che anche le mie tortine con la crema al cioccolato e i confettini a forma di cuore fanno la loro bella figura.. E non avete idea di quanto siano buone! Per la frolla io ho usato sempre quella alle mandorle (l’ho scoperta, non mi ferma più nessuno…)

Per 3/4 tortine

  • 50 g di burro (morbido, a temperatura ambiente)
  • 40 g di zucchero semolato
  • 15 g di farina di mandorle
  • un tuorlo
  • 110 g di farina (tipo 1)
  • 4 cucchiai di crema alle nocciole per dolci che non si alterano con le alte temperature (o, in alternativa, nutella)
  • confettini a forma di cuore

Prepariamo la frolla. Sbattiamo nella planetaria (se ce l’avete, oppure mescoliamo con energia) il burro con lo zucchero. Quando sarà una spuma aggiungiamo la farina di mandorle e l’uovo. Continuiamo a mescolare e aggiungiamo 30 g di farina. Mescoliamo ancora un po’ per amalgamare e aggiungiamo l’ultima parte di farina. A questo punto io ho iniziato a usare le mani. Impastiamo qualche minuto fino a dare alla pasta una consistenza omogenea. Mettiamo in frigorifero a riposare per un’ora.

Facciamo 3/4 palline di frolla che stendiamo negli stampini per tartelette spesso 1 mm coprendone anche i bordi. Se l’impasto deborda, lo tagliamo via con un coltello.

Se abbiamo a disposizione una crema alle nocciole per dolci da forno, stendiamo uno/due cucchiai per tortina. Inforniamo a 180° per 10 minuti.

Se abbiamo a disposizione della crema di nocciola semplice, o della nutella, inforniamo i gusci, possibilmente con dei pesetti da pasticceria per evitare che si gonfino, a 180° per 8 minuti. Poi sforniamo e spalmiamo 1/2 cucchiai di crema per tortina.

Decoriamo con i confettini a forma di cuore.

E buona colazione!

A presto!


2 Responses to Colazione di San Valentino

  1. Io le trovo carinissime, perfette per una colazione a letto. Sinceramente sono una che preferisce le monoporzione e i dolci semplici a quelli super elaborati e roboanti. Li trovo più “intimi”

  2. tizi says:

    che belle queste tortine! certo che svegliarsi con una colazione così… non è da tutti 😉 san valentino o non te ne ruberei volentieri una!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *